Home / La Preeclampsia / Sintomi della preeclampsia

Sintomi della preeclampsia

È solo un sintomo di gravidanza o qualcosa di più?

La gravidanza è un periodo confuso. Il tuo corpo sta attraversando un sacco di cambiamenti e può essere difficile dire cosa è normale e cosa è una bandiera rossa. Per saperne di più sui segni e i sintomi della preeclampsia, della sindrome di HELLP e di altri disturbi ipertensivi della gravidanza può aiutare a identificare il problema in anticipo e garantire il miglior risultato possibile.

Alcune caratteristiche di preeclampsia sono segni che possono essere misurati, ma possono non essere evidenti a voi, come ad esempio la pressione alta. Un sintomo è qualcosa che si può sperimentare e riconoscere, come un mal di testa o perdita della vista.

Nessun Sintomo

Preeclampsia è una condizione grave di gravidanza, e può essere particolarmente pericolosa perché molti dei segni sono silenziosi, mentre alcuni sintomi assomigliano ai “normali” effetti della gravidanza sul vostro corpo. Molte donne che soffrono di preeclampsia non si sentono malate, e possono essere sorprese o diventare frustrate quando sono ricoverati in ospedale o nel letto di riposo prescritto poiché si sentono ancora bene.

L’alta pressione sanguigna è un segno importante della preeclampsia. La malattia è a volte indicata come un assassino silenzioso perché la maggior parte delle persone non può “sentire” la loro pressione sanguigna salendo. Di conseguenza, la consapevolezza dei segnali di avvertimento da parte dei pazienti è uno degli strumenti più importanti di cui disponiamo per aiutare le donne a ricevere con successo le cure di cui hanno bisogno. Vi invitiamo a familiarizzare con i segni e i sintomi inclusi qui per responsabilizzare voi stessi e / o altri durante la gravidanza.

Cosa si può fare….

Un’ adeguata assistenza prenatale è essenziale per non perdere gli appuntamenti. La pesatura, il controllo della pressione sanguigna e l’analisi delle urine per la ricerca di proteine, importanti per l’individuazione della preeclampsia, deve essere effettuata ad ogni visita prenatale. Non abbiate paura di chiedere al vostro medico se uno qualsiasi di questi test viene omesso.

Una buona dieta prenatale piena di vitamine, minerali e i gruppi alimentari di base sono importanti per qualsiasi gravidanza, così come la riduzione del consumo di alimenti trasformati, zuccheri raffinati e caffeina. È essenziale eliminare l’ alcool e qualsiasi farmaco non prescritto da un medico. Segnalate tutti i farmaci prescritti da altri medici al vostro fornitore di cure prenatali in modo che questi prodotti possano essere controllati per quanto riguarda il loro uso sicuro durante la gravidanza. Parlate con il vostro medico prima di assumere qualsiasi integratore alimentare – a base di erbe o altro. Anche se non c’ è alcuna prova che questi comportamenti sani e le scelte di impatto preeclampsia, fanno ottimizzare la vostra salute per la migliore gravidanza possibile.

Alta pressione sanguigna (ipertensione)

 

L’alta pressione sanguigna durante la gravidanza è una delle più grandi bandiere rosse che indica che la preeclampsia può essere in via di sviluppo. E anche se non fosse un sintomo di preeclampsia, può comunque essere un segno di un problema.

L’ipertensione è tradizionalmente definita come pressione sanguigna pari o superiore a 140/90, misurata in due occasioni separate a distanza di sei ore l’una dall’altra. Durante la gravidanza, un aumento del numero inferiore (diastolico) di 15 gradi o più, o un aumento del numero superiore (sistolico) di 30 gradi o più può anche essere motivo di preoccupazione.

Cosa si può fare….

Conoscere la pressione sanguigna prima della gravidanza, specialmente se è normalmente considerata bassa. Chiedere:”Qual è la mia pressione sanguigna? durante ogni visita prenatale presso il proprio operatore sanitario.

Tenere un registro della pressione sanguigna, preso contemporaneamente ogni giorno e nella stessa posizione. Condividi il tuo log con il tuo operatore sanitario ad ogni visita e notificala immediatamente se trovi un’insorgenza di sintomi tra una visita e l’ altra.

È possibile acquistare il proprio monitor della pressione sanguigna nella maggior parte delle farmacie, e alcuni di questi negozi hanno un monitor disponibile per il vostro uso, anche se non sono sempre affidabili. Se si possiede il proprio monitor, farlo calibrare come quelli utilizzati nell’ufficio del provider.

Per la precisione, le letture della pressione sanguigna devono essere effettuate in posizione seduta, con il bracciale posizionato sul braccio sinistro al livello del cuore. (” La pressione sanguigna: conoscere le basi”)

Si prega di notare che i monitor per uso domestico non sono sempre accurati come quelli utilizzati in cliniche o ospedali. Le letture domiciliari non dovrebbero mai sostituire le visite prenatali, né una lettura “normale” significa che si possono ignorare altri sintomi di preeclampsia.

Alcuni medici vi consiglieranno il riposo per i letti, anche se le prove non hanno dimostrato di fare la differenza nei risultati. Alcuni ritengono che questo aiuta a limitare i potenziali fattori di stress che potrebbero contribuire ad aumentare la pressione sanguigna. Durante la gravidanza tardiva, si consiglia di sdraiarsi sul lato sinistro per evitare restrizioni su alcune vene che potrebbero anche contribuire ad aumentare la pressione sanguigna. Gli operatori sanitari non sempre concordano sui benefici di stare dalla vostra parte, ma non c’ è alcuna prova di danno.

Si può prendere in considerazione la possibilità di visitare o consultare uno specialista in gravidanze ad alto rischio. Questo medico può essere d’ aiuto.

Proteine nell’urina (Proteinuria)

Proteinuria è un altro segno di preeclampsia, è il risultato di proteine, normalmente confinato al sangue dal ruolo filtrante del rene, versando nelle urine. Questo perché la preeclampsia danneggia temporaneamente questo “filtro”, l’albumina, così come molte altre proteine, si perdono in questo modo.

Un semplice test dell’ astina delle urine ad ogni visita prenatale può controllare la presenza di proteinuria, anche se altri metodi possono essere utilizzati in cliniche e in studi medici.

Cosa si può fare….

Durante ogni visita prenatale, chiedete al vostro medico curante i risultati del test delle urine. Un infermiere avrà immerso una striscia di reagente in un campione di urina. La lettura delle proteine in traccia è relativamente comune e di solito non è motivo di preoccupazione. Tuttavia, se la lettura è uguale o superiore a 1+, può significare l’ inizio della preeclampsia, anche se la pressione sanguigna è inferiore a 140/90. Se siete interessati, o avete avuto preeclampsia prima, è possibile acquistare strisce reagenti presso alcune farmacie o online. Se doveste registrare una lettura di 2+ o superiore a casa vostra, chiamate il vostro operatore sanitario lo stesso giorno.

A volte i medici vi faranno raccogliere le urine per 12 o 24 ore per determinare la quantità esatta di proteine nelle urine. Anche se questo non è un compito particolarmente conveniente, assicuratevi di seguire le indicazioni del vostro provider e fare ogni sforzo per essere precisi. In una raccolta di 24 ore, la proteinuria viene diagnosticata quando c’ è almeno 300 mg/dL (milligrammi per decilitro), anche se una quantità vicina a quella che potrebbe essere altrettanto preoccupante. Nel caso di un rapporto proteina-creatinina (un altro modo per misurare la proteinuria), 0,3 corrisponde generalmente a 300 mg in una raccolta di 24 ore.

 

Gonfiore (Edema)

Una certa quantità di gonfiore è normale durante la gravidanza. A meno che non siate uno dei pochi fortunati, potreste notare un po’ di gonfiore nei piedi (buona fortuna per entrare nelle scarpe pre-gravidanza!). L’edema, invece, è l’ accumulo di liquido in eccesso, e può essere un problema quando si verifica in viso, intorno agli occhi o nelle mani.

Cosa si può fare….

Se pensate che il vostro viso sta diventando eccessivamente gonfio, trovate un’ immagine di voi stessi da subito prima della gravidanza per condividere con il vostro fornitore di assistenza sanitaria. Se il gonfiore delle mani e dei piedi diventa grave, si può notare “pitting edema” (quando si preme il pollice nella pelle, una rientranza rimane per alcuni secondi) o scolorimento delle gambe. Se si sospetta questo tipo di edema, informare il proprio operatore sanitario. Dovresti anche alzare i piedi ogni giorno, ma evita di rimanere seduto per lunghi periodi di tempo.

Mal di testa

Mal di testa severi o acuti, cefalea palpitante, spesso descritta come emicrania, che non si allontana è motivo di preoccupazione.

Cosa si può fare….

Se avete provato a prendere farmaci da banco senza sollievo, se il mal di testa è molto doloroso, avete sensibilità alla luce, o se il mal di testa è accompagnato da cambiamenti della vista (si prega di leggere la sezione qui sotto su “Cambiamenti nella visione”) chiamare immediatamente il fornitore e chiedere di vederlo lui / lei quel giorno.

 

Nausea o Vomito

La nausea o il vomito è particolarmente importante quando l’ insorgenza è improvvisa e dopo una gravidanza media. La “malattia mattutina” dovrebbe scomparire dopo il primo trimestre e l’ improvvisa comparsa di nausea e vomito dopo la metà della gravidanza può essere legata alla preeclampsia.

Cosa si può fare….

Chiamare il fornitore di assistenza. Nausea o vomito può essere confuso con l’influenza o problemi della cistifellea, quindi insistere per ottenere la pressione sanguigna controllata e controllare le urine per proteinuria.

 

Addominale (area stomaco) e/o dolore alla spalla e/o dolori alla spalla

Questo tipo di dolore addominale, spesso chiamato dolore epigastrico o dolore al quadrante superiore destro (URQ), è di solito sotto le costole sul lato destro. Può essere confuso con bruciore di stomaco, problemi alla cistifellea, influenza, indigestione o dolore del bambino che calci. Il dolore alla spalla è spesso chiamato “dolore di riferimento” perché si irradia dal fegato sotto le costole destra. Il dolore alla schiena è diverso dal ceppo muscolare comune alla gravidanza, perché di solito è più acuto e specifico. Il dolore alla spalla può sembrare che qualcuno ti stia schiacciando profondamente lungo il cinturino del reggiseno o sul collo, oppure può essere doloroso sdraiarsi sul lato destro. Tutti questi sintomi di dolore possono essere un segno della sindrome di HELLP o un problema correlato nel fegato.

Cosa si può fare….

Il dolore in questo settore dovrebbe essere preso molto sul serio; non licenziarlo e andare a letto. Contattare immediatamente il proprio medico.

 

Dolore alla schiena inferiore

Il dolore alla schiena è un disturbo molto comune di gravidanza. Tuttavia, a volte può indicare un problema con il fegato, soprattutto se accompagna altri sintomi di preeclampsia.

Cosa si può fare….

Leggi anche Dolore addominale e dolore alla spalla  (sopra) e menziona questo sintomo al tuo medico. Se questo dolore accompagna uno o più sintomi, chiamare immediatamente il proprio medico.

Improvviso aumento di peso

Guadagno peso di più di 1kg in una settimana può essere un indicatore di preeclampsia. I vasi sanguigni danneggiati permettono all’acqua di più di fuoriuscire e rimanere nel tessuto del vostro corpo e di non passare attraverso i reni da escrere.

Cosa si può fare….

Non cercare di perdere peso durante la gravidanza limitando la dieta. Mangiare una dieta sana ed equilibrata, con frutta e verdura fresca, vitamina prenatale e acido folico è importante per tutte le gravidanze. Evitare l’eccesso di sale. Prima di rimanere incinta, raggiungi un peso sano (un BMI di 30 o meno) dal momento che l’obesità ha dimostrato di aumentare le probabilità di ottenere preeclampsia.

Dato che la preeclampsia è una malattia complessa, le donne la sviluppano per diversi motivi. Una dieta sana ed equilibrata e un peso ottimale possono fare la differenza per alcune donne. Tuttavia, vi invitiamo di stare attente quando si considerano le diete per la perdita di peso o sostenendo di prevenire preeclampsia che incoraggiano grandi quantità di proteine. Un’eccessiva quantità di proteine dietetiche può causare problemi nelle donne affette da malattie renali.

Assicuratevi di bere quantità sufficienti di liquidi, di solito dettate dalle vostre sensazioni normali di sete, e di svolgere regolarmente un moderato esercizio fisico. Durante le visite prenatali non cercare di mascherare l’aumento di peso saltando la prima colazione, utilizzando pillole dieta o digiuno per la giornata. Un peso preciso è vitale per una diagnosi corretta.

 

Cambiamenti nella vista

I cambiamenti di visione sono uno dei sintomi più gravi della preeclampsia. Possono essere associati con irritazione del sistema nervoso centrale o essere un’ indicazione di gonfiore del cervello (edema cerebrale).

I cambiamenti di visione comuni includono le sensazioni di luci lampeggianti, aure, sensibilità alla luce, o visione sfocata o macchie.

Cosa si può fare….

Se si verifica uno di questi cambiamenti nella vista, è necessario contattare immediatamente il proprio operatore sanitario o recarsi direttamente in ospedale. Questi sintomi sono molto gravi e non devono essere lasciati incustoditi, anche fino alla mattina successiva.

 

Iperreflessia

L’ iperreflessia è quando i tuoi riflessi sono così forti che quando il ginocchio è picchiettato da un “martello” di gomma, la gamba rimbalza duramente. Iperreflessia è generalmente causata da una reazione eccessiva del sistema nervoso involontario alla stimolazione.

Profondo riflessi tendine sono aumentati in molte donne prima di convulsioni, ma crisi possono verificarsi anche senza iperreflessia.

Cosa si può fare….

Questo segno è generalmente misurato da un operatore sanitario e altrimenti difficile da osservare. Come mal di testa e cambiamenti visivi, iperreflessia può indicare cambiamenti nel sistema nervoso. Il vostro operatore sanitario vi informerà se è interessato e se si tratta di un’ indicazione, insieme ad altri segni e sintomi, che si dovrebbe andare in ospedale.

Se sei sotto trattamento con solfato di magnesio per prevenire crisi epilettiche, il tuo operatore sanitario può anche testare i tuoi riflessi per monitorare la necessità di iniziare, regolare o interrompere il trattamento al magnesio. Un sovradosaggio di solfato di magnesio può sopprimere o rallentare eccessivamente i riflessi.

 

Respiro corto, ansia

La brevità del respiro, un impulso da corsa, la confusione mentale, un senso di ansia più acuto, e un senso di sventura imminente possono essere sintomi di preeclampsia. Se questi sintomi sono nuovi per voi, potrebbero indicare un’elevata pressione sanguigna, o più raramente, la raccolta di liquidi nei polmoni (edema polmonare).

Cosa si può fare….

Se questi sintomi sono nuovi, contattare immediatamente il proprio operatore sanitario. Se avete subito queste condizioni prima della gravidanza, ricordatevi di menzionarle al vostro fornitore di cure durante la vostra visita successiva in modo che possano essere monitorate durante tutta la gravidanza.

Durante la gravidanza, è importante ascoltare il budello. Se qualcosa non si sente giusto, fidatevi dei vostri istinti e chiamate il vostro operatore sanitario. Non abbiate mai paura di chiamare e discutere qualcosa di insolito. Un buon operatore sanitario non sarà mai troppo occupato per rispondere alle vostre preoccupazioni. I peggiori risultati di preeclampsia possono essere evitati grazie al riconoscimento precoce.

 

Ti consigliamo di leggere:


OffertaPiù venduti - Posizione n. 1Più venduti - Posizione n. 1Più venduti - Posizione n. 1
Il linguaggio segreto dei neonati
670 Recensioni
Il linguaggio segreto dei neonati
  • Tracy Hogg, Melinda Blau
  • Mondadori
  • Copertina flessibile: 312 pagine
OffertaPiù venduti - Posizione n. 2Più venduti - Posizione n. 2Più venduti - Posizione n. 2
Svezzamento secondo natura. Come e quando introdurre alimenti sani e biologici nella dieta del tuo bambino, evitando il cibo industriale e preconfezionato
105 Recensioni
Più venduti - Posizione n. 3Più venduti - Posizione n. 3Più venduti - Posizione n. 3
Autosvezzamento per tutti: Cos'è e perché è davvero per tutti. Con oltre 140 ricette FACILI e veloci suggerite e testate dai genitori per i genitori
85 Recensioni
Autosvezzamento per tutti: Cos'è e perché è davvero per tutti. Con oltre 140 ricette FACILI e veloci suggerite e testate dai genitori per i genitori
  • Andrea Re
  • CreateSpace Independent Publishing Platform
  • Edizione n. 1.0.0 (06/19/2016)
  • Copertina flessibile: 268 pagine
OffertaPiù venduti - Posizione n. 4Più venduti - Posizione n. 4Più venduti - Posizione n. 4
Io mi svezzo da solo! Dialoghi sullo svezzamento
331 Recensioni
Io mi svezzo da solo! Dialoghi sullo svezzamento
  • Lucio Piermarini
  • Bonomi
  • Copertina flessibile: 160 pagine
OffertaPiù venduti - Posizione n. 5Più venduti - Posizione n. 5Più venduti - Posizione n. 5
Che cosa aspettarsi quando si aspetta
126 Recensioni
Che cosa aspettarsi quando si aspetta
  • Heidi Murkoff, Sharon Mazel
  • Sperling & Kupfer
  • Edizione n. 1 (03/02/2010)
  • Copertina flessibile: 575 pagine
OffertaPiù venduti - Posizione n. 6Più venduti - Posizione n. 6Più venduti - Posizione n. 6
Il metodo danese per crescere bambini felici ed essere genitori sereni
138 Recensioni
Il metodo danese per crescere bambini felici ed essere genitori sereni
  • Jessica Alexander, Iben Sandhal
  • Newton Compton
  • Copertina rigida: 215 pagine
Più venduti - Posizione n. 7Più venduti - Posizione n. 7Più venduti - Posizione n. 7
Io mi svezzo da solo!: Dialoghi sullo svezzamento: 20 (Educazione pre e perinatale)
337 Recensioni
OffertaPiù venduti - Posizione n. 8Più venduti - Posizione n. 8Più venduti - Posizione n. 8
La tua gravidanza di settimana in settimana. Dal concepimento alla nascita
69 Recensioni
La tua gravidanza di settimana in settimana. Dal concepimento alla nascita
  • Lesley Regan
  • Tecniche Nuove
  • Edizione n. 3 (01/30/2014)
  • Copertina flessibile: 448 pagine
OffertaPiù venduti - Posizione n. 9Più venduti - Posizione n. 9Più venduti - Posizione n. 9
Che cosa aspettarsi il primo anno
111 Recensioni
Che cosa aspettarsi il primo anno
  • Heidi Murkoff, Sharon Mazel
  • Sperling & Kupfer
  • Edizione n. 1 (09/14/2010)
  • Copertina flessibile: 767 pagine
OffertaPiù venduti - Posizione n. 10Più venduti - Posizione n. 10Più venduti - Posizione n. 10
Il primo album del mio bambino
23 Recensioni
Il primo album del mio bambino
  • Gribaudo
  • Copertina rigida: 96 pagine
PessimoScarsoDiscretoBuonoOttimo (Vota questo articolo!)
Loading...

About Redazione

Le redazione di PreEclampsia.it si impegna ad offrire informazioni utili e aggiornate sulla preeclampsia (gestosi) in gravidanza e sulle patologie affini.

Potrebbe interessarti

E’ possibile una prevenzione della preeclampsia?

Attuare una prevenzione nei confronti della preeclampsia significa innanzitutto identificare la popolazione di gravide a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *