Home / La Preeclampsia / Malattie cardiovascolari, infarto e preeclampsia

Malattie cardiovascolari, infarto e preeclampsia

Allarme salute: La preeclampsia può essere associata alle malattie cardiache e l’infarto più avanti nella vita

Le malattie cardiache sono la principale causa di morte per le donne e sembrano di essere in aumento nelle donne di età compresa tra 35 e 54 anni.

Segnale di allarme

Le donne che hanno avuto preeclampsia hanno tre o quattro volte più il rischio di ipertensione e di malattie cardiache e infarto. Hanno anche un rischio maggiore di sviluppare il diabete. Per le donne che avevano preeclampsia e hanno partorito pretermine, che hanno avuto bambini a basso peso alla nascita, o hanno sofferto di gravi preeclampsie più di una volta, il rischio di malattie cardiache può essere ancora più elevato. Anche se ancora non è confermato se il rischio è causato da preeclampsia oppure se la donna era già predisposta, questi rischi emergono per la prima volta negli anni successivi ad una gravidanza complicata. Anche se questo può sembrare scoraggiante, ampie ricerche dimostrano che ci sono molti modi per le donne di proteggere la salute del cuore e quella delle loro famiglie!

Questa ricerca non significa che svilupperete con certezza problemi cardiaci se avete avuto preeclampsia, ma per alcune donne la gravidanza può servire come un segnale di allarme precoce per le malattie cardiache future. Questo tipo di “avvertimento” ti dà l’opportunità di apportare modifiche adesso per un domani più sano – e raccogliere i benefici anche oggi!

Molti dei fattori di rischio per la preeclampsia e le altre condizioni sulla pressione sanguigna e il cuore sono simili. Essi comprendono una storia familiare di ipertensione arteriosa, malattie cardiache e diabete.

Pur non potendo cambiare la storia della famiglia, è possibile adottare uno stile di vita sano per il cuore in modo tale da ridurre in significativamente questi fattori di rischio:

  • Sovrappeso o obesità;
  • Alta pressione sanguigna (maggiore di 140/90 mm hg);
  • Glicemia alta;
  • Trigliceridi del sangue alti (un tipo di grasso);
  • Basso HDL (colesterolo “buono”);
  • Fumo

Cosa posso fare per ridurre il rischio di malattie cardiache?

Se hai avuto preeclampsia, è possibile apportare modifiche allo stile di vita per ridurre il rischio. Inoltre, dovresti parlare con il tuo medico per avere maggiore cura e per monitorare lo stato della salute del cuore e dei vasi sanguigni. Se oltre alla preeclampsia ci sono altri fattori di rischio, queste fasi sono ancora più importanti. Le malattie cardiache richiedono anni per svilupparsi e ora è possibile adottare misure per ridurre il rischio. Fare scelte migliori oggi può incidere sulla tua salute attuale e futura.

Parla con il tuo medico della tua storia della gravidanza

Le linee guida per le cure dell’ American Heart Association e dell’American College of Obstetricians and Gynecologists incoraggiano i medici a chiedere informazioni sulla storia della gravidanza di una donna e a considerare la preeclampsia un fattore di rischio per future malattie cardiache. Le linee guida dell’ American College of Obstetricians and Gynecologists raccomandano una valutazione annuale per controllare la pressione sanguigna, il colesterolo, il peso e i livelli di zucchero nel sangue per le donne con una storia di esordio precoce o di preeclampsia ricorrente. Anche le altre complicanze della gravidanza sono associate ad un aumento del rischio di malattie cardiache. Assicurati di informare il tuo medico se:

  • Hai avuto preeclampsia (o pressione alta) in una qualsiasi delle tue gravidanze e quanti sono stati colpiti;
  • Hai avuto il diabete gestazionale in una qualsiasi delle tue gravidanze, che aumenta il rischio di diabete più tardi nella vita;
  • Se qualcuno dei tuoi bambini è nato più di tre settimane prima della data di scadenza;
  • Se qualcuno dei tuoi bambini pesava meno di 2kg alla nascita;

Ottieni un’adeguata attività fisica

Camminare 30 minuti cinque volte alla settimana e fare esercizi di rinforzo muscolare due o più volte alla settimana. Fai qualcosa di divertente come danza, yoga o un’attività con tutta la tua famiglia per costruire un’abitudine di movimento come una parte regolare della tua vita.

Mangiare una dieta sana per ilcuore

Una dieta ricca di fibre, verdura e frutta e a basso contenuto di grassi (gli approcci dietetici per fermare l’ ipertensione – o DASH – piano alimentare) ha dimostrato che aiuta a ridurre la pressione sanguigna. Anche se non hai la pressione alta, ti aiuterà a sviluppare abitudini alimentari sane e può prevenire o ritardare la pressione alta in futuro. Una dieta e un esercizio fisico corretti possono ridurre i fattori di rischio per le malattie cardiache.

Rimanere in peso forma

L’indice di massa corporea (BMI) è il peso corporeo relativo alla propria altezza. Un BMI sano è compreso tra 18,5 e 25. Un BMI superiore a 25 può aumentare il rischio di malattie cardiache. Se il BMI è elevato, parlare con il proprio medico di diversi modi per perdere peso.

Se fumi, fermati!

Si dovrebbe anche cercare di evitare il fumo passivo. Il tabacco aumenta la pressione sanguigna e danneggia immediatamente i vasi sanguigni.

Conosci la storia della salute familiare

Se hai una storia familiare di ipertensione o malattie cardiache, è più probabile che ti viene più tardi nella vita. Assicurati di informare il tuo medico sulla storia della salute della tua famiglia.

Parla con il tuo medico dell’aspirina

L’assunzione di aspirina a basso dosaggio può ridurre il rischio di infarto a seconda dell’età e di altri fattori di rischio.

Conosci i tuoi numeri

Pressione sanguigna: una pressione sanguigna sana è di circa 120/80 mm Hg o inferiore. Se la pressione sanguigna è più alta, parla con il tuo medico dei modi per abbassare la pressione sanguigna, compreso lo stile di vita e le modifiche dietetiche. I farmaci possono essere prescritti per pressioni sanguigne più alte.

Colesterolo: Parlate con il tuo medico per misurare il colesterolo (grassi sanguigni o “lipidi”). Se i livelli sono alti, chiedi come abbassarli. Diete che includono acidi grassi e omega 3 possono aiutare. In alcuni casi, i farmaci come le statine possono essere importanti per la tua cura.

  • Colesterolo totale: meno di 200 mg/dl
  • LDL (colesterolo cattivo): meno di 100 mg/dl
  • HDL (colesterolo buono): più di 50 mg/dl
  • Trigliceridi: meno di 150 mg/dl
  • Glicemia (glucosio nel sangue): Parla con il tuo medico riguardo allo screening per il diabete.

Il legame tra preeclampsia e malattie cardiache non è ancora ben noto tra la popolazione in generale.

Ora che ne sei a conoscenza, puoi prenderti cura della tua salute – sia per oggi che per domani!

 

Ti consigliamo di leggere:


OffertaPiù venduti - Posizione n. 1Più venduti - Posizione n. 1Più venduti - Posizione n. 1
Disperata & felice. Diario segreto di una mamma
4 Recensioni
Disperata & felice. Diario segreto di una mamma
  • Julia Elle
  • Mondadori
  • Copertina rigida: 206 pagine
OffertaPiù venduti - Posizione n. 2Più venduti - Posizione n. 2Più venduti - Posizione n. 2
Il linguaggio segreto dei neonati
670 Recensioni
Il linguaggio segreto dei neonati
  • Tracy Hogg, Melinda Blau
  • Mondadori
  • Copertina flessibile: 312 pagine
Più venduti - Posizione n. 3Più venduti - Posizione n. 3Più venduti - Posizione n. 3
Autosvezzamento per tutti: Cos'è e perché è davvero per tutti. Con oltre 140 ricette FACILI e veloci suggerite e testate dai genitori per i genitori
85 Recensioni
Autosvezzamento per tutti: Cos'è e perché è davvero per tutti. Con oltre 140 ricette FACILI e veloci suggerite e testate dai genitori per i genitori
  • Andrea Re
  • CreateSpace Independent Publishing Platform
  • Edizione n. 1.0.0 (06/19/2016)
  • Copertina flessibile: 268 pagine
OffertaPiù venduti - Posizione n. 4Più venduti - Posizione n. 4Più venduti - Posizione n. 4
Il diario del mio bebé
117 Recensioni
Il diario del mio bebé
  • Mesdemoiselles
  • L'Ippocampo
  • Copertina flessibile: 72 pagine
OffertaPiù venduti - Posizione n. 5Più venduti - Posizione n. 5Più venduti - Posizione n. 5
Io mi svezzo da solo! Dialoghi sullo svezzamento
331 Recensioni
Io mi svezzo da solo! Dialoghi sullo svezzamento
  • Lucio Piermarini
  • Bonomi
  • Copertina flessibile: 160 pagine
OffertaPiù venduti - Posizione n. 6Più venduti - Posizione n. 6Più venduti - Posizione n. 6
Il metodo danese per crescere bambini felici ed essere genitori sereni
138 Recensioni
Il metodo danese per crescere bambini felici ed essere genitori sereni
  • Jessica Alexander, Iben Sandhal
  • Newton Compton
  • Copertina rigida: 215 pagine
Più venduti - Posizione n. 7Più venduti - Posizione n. 7Più venduti - Posizione n. 7
Il linguaggio segreto dei neonati (Oscar saggi Vol. 764)
659 Recensioni
Il linguaggio segreto dei neonati (Oscar saggi Vol. 764)
  • Tracy Hogg
  • MONDADORI
  • Formato Kindle
  • Italiano
OffertaPiù venduti - Posizione n. 8Più venduti - Posizione n. 8Più venduti - Posizione n. 8
Emozioni per 9 mesi d'attesa. Diario di una gravidanza
54 Recensioni
Emozioni per 9 mesi d'attesa. Diario di una gravidanza
  • Giulia Pianigiani
  • Edizioni del Baldo
  • Copertina rigida: 128 pagine
OffertaPiù venduti - Posizione n. 9Più venduti - Posizione n. 9Più venduti - Posizione n. 9
Che cosa aspettarsi quando si aspetta
126 Recensioni
Che cosa aspettarsi quando si aspetta
  • Heidi Murkoff, Sharon Mazel
  • Sperling & Kupfer
  • Edizione n. 1 (03/02/2010)
  • Copertina flessibile: 575 pagine
OffertaPiù venduti - Posizione n. 10Più venduti - Posizione n. 10Più venduti - Posizione n. 10
Fai la nanna senza lacrime
95 Recensioni
Fai la nanna senza lacrime
  • Elizabeth Pantley
  • Piemme
  • Edizione n. 1 (01/10/2014)
  • Copertina flessibile: 288 pagine
PessimoScarsoDiscretoBuonoOttimo (Vota questo articolo!)
Loading...

About Redazione

Le redazione di PreEclampsia.it si impegna ad offrire informazioni utili e aggiornate sulla preeclampsia (gestosi) in gravidanza e sulle patologie affini.

Potrebbe interessarti

E’ possibile una prevenzione della preeclampsia?

Attuare una prevenzione nei confronti della preeclampsia significa innanzitutto identificare la popolazione di gravide a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *